mercoledì 28 luglio 2010

Scovato grazie a Facebook autore di nove omicidi

Manila, 28 lug. (Adnkronos/Dpa) - Facebook, il popolare social network, nelle Filippine si e' trasformato in un prezioso strumento per scovare un pluriomicida che ha ucciso nove persone tra cui tre stranieri. Il capo ispettore della polizia, Joel Mariano, ha infatti spiegato che almeno due testimoni sono stati in grado di identificare con certezza il sospetto attraverso il suo account di Facebook. Il social network, ha spiegato Mariano, "ci ha aiutato a ottenere un'identificazione positiva. Penso che ora abbiamo prove solide contro di lui".
Il sospetto pluriomicida e' Mark Dizon, un tecnico informatico di 28 anni, arrestato nella citta' di San Fernando, 225 chilometri a nord di Manila. E' stato il padre dello stesso Dizon ad attirarlo in un'area pubblica della citta' perche' la polizia potesse arrestarlo. L'uomo e' accusato di aver ucciso sei filippini, un americano, un canadese e un britannico alla citta' di Angeles nelle ultime due settimane, a partire dal 12 luglio. Alcune telecamere a circuito chiuso lo hanno ripreso nella zona in cui sono stati commessi alcuni dei crimini, e lo ritraggono in alcuni casi con oggetti di proprieta' delle vittime.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...