venerdì 21 maggio 2010

Prende in giro la prof su Facebook e dopo i rimproveri si lancia dal balcone


E' in condizioni disperate un ragazzino di 14 anni che si è lanciato dalla finestra di casa a Genova. A indurre il giovane al tentato suicidio è stata la vergogna per essere stato scoperto dai genitori e dal preside della sua scuola mentre dal suo profilo di Facebook prendeva in giro un'insegnante. Nel video postato sul social network si vedeva il giovane mentre faceva delle smorfie durante un'interrogazione. 

L'insegnante l'aveva visto e mercoledì scorso lo studente era stato convocato dal preside e rimproverato. A casa i genitori lo avevano nuovamente rimproverato. In serata, oppresso dallo sconforto e dalla vergogna, si è gettato dalla finestra. Un volo di 8 metri, per fortuna attutito dagli alberi del giardino della sua casa di corso Italia. Le piante hanno salvato la vita al quattordicenne, che, comunque, precipitando sulle scale dell'edificio, ha riportato gravi ferite e diversi traumi. 

Le urla hanno richiamato la mamma e sul posto il "118" ha inviato l'automedica e un'ambulanza. La veloce corsa all'ospedale San Martino e l'intervento chirurgico, eseguito nella notte dall'équipe del professore Alessandro Faggioni, hanno tenuto in vita il ragazzo. Il quattordicenne ha riportato lo spappolamento della milza, che gli è stata asportata, lesioni al fegato e la frattura della quinta vertebra. 

Stando a quanto dicono i medici, non avrebbe danni midollari, anche se ha rischiato di rimanere paralizzato. Pare che il preside non abbia rimproverato lo studente in maniera pesante, tantomeno lo ha sospeso, ma gli ha ricordato che caricare su Internet foto o video, senza autorizzazione, può comportare provvedimenti disciplinari ed anche penali.

Via: La Repubblica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...