sabato 24 aprile 2010

Solidarietà per Vanessa Lo Porto, il gruppo su Facebook


“Quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore per andare avanti. Non si può scegliere come sentirsi…ma si può fare sempre qualcosa per cercare di stare il meglio possibile!“. Lo ha scritto Vanessa Lo Porto sul suo Facebook, una donna gelese di quasi 31 anni. Un messaggio ottimista, pregno di speranza per un futuro migliore. Almeno nell’apparenza.Vanessa aveva due figli: Rosario e Andrea Pio, avuti con Marco, manovale di 42 anni, da cui si è separata sei mesi fa. Forse mossa dalla depressione, dalla pesantezza della vita, o da chissà che altro, ha tentato di suicidarsi, portando con sé i suoi due bambini. 

Ma lei si è salvata. Rosario e Andrea Pio, invece, sono morti. E sul social network nasce un gruppo per aiutare questa giovane mamma a non sentirsi sola. Sulla bacheca del gruppo leggiamo i messaggi lasciati da amici e sconosciuti. Lorena scrive: "Resta un muto dolore che umanamente, non siamo in grado di giudicare, un figlio e' un prolungamento di se stessi, e quando si compiono gesti cosi estremi e la disperazione che non ti consente di vedere una via scampo,resta solo tanto dolore nella ritrovata lucidita' di cio' che si e' compiuto". 

Ninfea scrive: "Ci siamo diplomate insieme. Non la conoscevo molto bene ma posso dire che la vedevo sempre col sorriso sulle labbra e mi chiedo chi glielo abbia tolto. Ogni persona è responsabile delle proprie azioni ma bisogna vedere anche se ne era cosciente. La depressione ad uno stadio avanzato può far fare delle cose che non penseresti mai di fare". Ma c'è anche chi la pensa diversamente, condannando il gesto della donna: "Ci si iscrive perchè non si riesce a sopportare il suicidio della ragione: nessuna solidarietà per questo individuo...senza se e senza ma!". Purtroppo resta il gesto compiuto, che è stato la dimostrazione del suo dolore e del suo grido di aiuto che nessuno ha osato ascoltare.

Via: BlogSicilia

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...