martedì 30 marzo 2010

Facebook annuncia nuove regole sulla privacy degli utenti


In queste ore gli iscritti al social network in blu si son trovati sulla loro home page l'invito a diventar fan di Facebook Site Governance, la pagina ufficiale che coinvolge gli utenti ed invita a partecipare attivamente alle innovazioni decise dai vertici della piattaforma. Questo perchè Facebook ha delineato una serie di modifiche alle impostazioni di privacy, che includerà la condivisione delle informazioni degli utenti a terzi. 

Ci sarà un'opzione per la localizzazione e soprattutto una lista di siti terzi pre-approvati, che potranno ottenere in automatico le informazioni degli utenti. Le informazioni che verranno fornite in realtà sono abbastanza dettagliate. Esse includeranno la data di nascita, il dispositivo utilizzato per l'accesso e anche la posizione. 

Le revisioni sono state annunciate di recente dal deputy counsel di Facebook Michael Richter, in un post sul blog ufficiale del sito ha anche parlato di una serie di modifiche che verranno apportate allo Statement of Rights and Responsibilities. Molti cambiamenti sono stati inseriti in vista del lancio di nuove funzionalità che saranno annunciate alla conferenza F8 in programma per il 21 aprile. Per il momento, le reazioni degli utenti non sembrano molte preoccupate. 

Nella versione italiana dei documenti si trovano molti "like" e commenti frettolosi di assenso ("Ok, va bene"). Solo qualche utente sottolinea che: "Non ci penso proprio a leggere tutto. Anche se utile, non ho tempo ne voglia. E così credo molti altri utenti...". C'è poi chi contesta le nuove funzionalità di localizzazione automatica: "Non capisco perchè sia necessario raccogliere informazioni sul dispositivo usato per l'accesso e sul browser, ma soprattutto perchè raccogliere informazioni sulle pagine visualizzate". 

E qualcuno storce il naso anche per la condivisione pubblica dei dati: "Non sono d'accordo, voi caricate i nostri dati, poi in qualunque momento li potete dare a chiunque". In ogni caso, questa è l'occasione giusta per dare un'occhiata alla pagina delle configurazioni di privacy del sito, che spesso non viene mai aperta e invece permette di scegliere con una certa cura, per esempio, chi vi può cercare e chi no, oppure chi può vedere determinati tipi di contenuti che avete postato sulla vostra pagina.

Via: SkyTg24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...