giovedì 25 febbraio 2010

Si è uccisa dopo che l'ex fidanzato ha pubblicato le foto di lei nuda su Facebook

Emma Jones, un’insegnante inglese di 24 anni che lavorava all’International School di Choueifat ad Abu Dhabi, si è uccisa ingerendo del liquido detergente per paura della galera, dopo che il suo ex fidanzato aveva messo su Facebook delle foto di lei nuda. «Ha messo una chiavetta nel computer di Emma - ha detto la madre della donna - e ha copiato alcune sue foto osé, mettendole poi su Facebook. Un uomo che lavorava nella scuola di mia figlia le ha viste e lei mi ha detto che temeva di venir accusata di prostituzione, perché con quest’uomo non andava d’accordo. Per questo si è uccisa». Una ricostruzione che, però, l'ex della donna ha categoricamente smentito, definendola «di pura fantasia». Il mistero attorno alla morte dell’insegnante resta, sebbene le autorità di Abu Dhabi abbiano escluso l’omicidio. Come riporta il Daily Express, il medico ha emesso un verdetto aperto, aggiungendo inoltre di non ritenere il signor Brayley responsabile della morte della Jones, mentre l’autopsia eseguita dal patologo Thomas Hockey dell’ospedale di Llandlough, vicino a Cardiff, ha confermato che la ragazza avrebbe ingerito una sostanza velenosa, ma nessuno potrà mai stabilire se lo abbia fatto volontariamente o per un fatale errore.
Fonte: Corriere della Sera

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...