mercoledì 25 novembre 2009

In 3500 su Facebook firmano “via gli zingari”. Il sindaco di La Spezia chiede la chiusura del gruppo



Paolo Lavalle è l'uomo più vittorioso della storia del Palio del Golfo di La Spezia. Il 10 Novembre scorso, insieme a due giovanissimi vogatori, stava correndo per le vie della borgata Canaletto, quando alcuni individui hanno pensato bene di aggredirlo per colpa di una mancata sigaretta richiesta. In seguito all'aggressione sono stati denunciati quattro giovani romeni.
«Basta zingari alla Spezia», è il nome che contraddistingue il gruppo nato su Facebook e che conta più di 3500 iscritti. Quasi 1000 il gruppo dei contrari che definisce razzista questa iniziativa antinomadi. Il Sindaco Massimo Federici: “Bieche forme di intolleranza verso cui esprimo tutto il mio disprezzo. Spezia dice no al razzismo (...) L’Amministrazione Comunale si attiverà nelle sedi deputate affinché vengano, come già successo in altri casi, prese tutte le misure necessarie perché questo gruppo venga chiuso.”
Il Comune ha deciso di far campeggiare sul suo sito istituzionale il messaggio “Spezia dice no al razzismo”, per ribadire con fierezza che la nostra è una comunità accogliente dove non c’è spazio per l’odio, la violenza, l’intolleranza”. Mentre il gruppo anti-zingari annuncia una manifestazione pacifica il 4 dicembre alle 21 davanti al Comune, Rifondazione Comunista chiede che la Questura non l’autorizzi e annuncia una contro-iniziativa.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...