giovedì 26 novembre 2009

Ex terroristi e latitanti su Facebook



Ansa, 25 Nov. - Ex terroristi, alcuni latitanti, ma iscritti a Facebook: lo ha scoperto Andrea Liberati, un ricercatore di Terni, che cercava documenti sulla vicenda Moro. Tra questi troviamo ancora in libertà Andrea Casimirri, condannato all'ergastolo per l'agguato di via Fani del 16 marzo 1978. Casimirri approdò nel 1983 in Centro America dove, oltre a diventare un esperto sommozzatore,  ha aperto il ristorante La cueva del buzo. La cittadinanza nicaraguense e i buoni rapporti con uomini politici e militari del paese, hanno impedito la sua estradizione, nonostante i ripetuti tentativi delle autorità italiane. Su Facebook possiamo lasciargli un messaggio e troviamo anche il numero telefonico per poterlo contattare.
Tra gli altri ex terroristi sul social network, Liberati cita anche Achille Lollo, indagato per la morte dei fratelli Mattei periti nel Rogo di Primavalle a Roma nel 1975,  fuggito dall'Italia per rifarsi una vita nei Mari del Sud. Guglielmo Guglielmi, coinvolto nelle indagini su fatti di terrorismo politico avvenuti negli anni settanta in Lombardia, è in Centro America dove svolgerebbe servizi sanitari persino per le Nazioni Unite. Anche a lui possiamo inviare un messaggio su Facebook.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...