venerdì 27 novembre 2009

Cubiste e deejay pagati in nero: titolare del locale incastrato da Facebook


Chioggia (Venezia), 26 nov. - (Corriere del Veneto) - Ballerine in bikini e Dj set erano assunti in nero, durante le feste in spiaggia organizzate dal locale «Xxl» di Sottomarina. Finanzieri della compagnia di Chioggia erano entrati in borghese nel music bar durante una festa ed avevano trovato le ragazze mentre ballavano sopra il bancone con due vocalist ad animare la serata. Nel controllo i militari avevano rilevato che nessuno di loro aveva firmato alcun contratto. Il titolare dell’Xxl show bar si era difeso raccontando che le danzatrici erano delle «amiche» e che i Dj erano «tutti in prova». Quindi quella sera aveva evitato la sanzione.
Poi i militari hanno guardato su Facebook, trovando le foto delle feste precedenti al controllo nel locale, con gli scatti fatti alle show girl ed i video caricati su Youtube e condivisi sul social network. Dunque in ciascuna delle serate precedenti al controllo, c'erano le stesse ballerine e gli stessi Dj. La pubblicità sul social network si è rivelata così un'arma a doppio taglio: ha permesso infatti ai finanzieri di incastrare il titolare del’Xxk per utilizzo di manodopera in nero.
Il titolare dell'Xxl si difende: «Non gestisco direttamente il profilo sul social network, chiunque può avere messo le foto sul profilo visto che si tratta di un gruppo aperto, farò ricorso».

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...